RIMBORSO RIVALUTAZIONE PENSIONI

14/06/2017

La Corte Costituzionale ci attende, si chiudono le adesioni al 31/07/2017


L’imperativo adesso è: sbrigati ad aderire! Con l’ultimo treno di ricorsi in partenza il 31/07 si chiuderanno le adesioni a RimborsoPensioni.it. non accetteremo adesioni oltre tale data!

Finalmente ci siamo! E’ STATA FISSATA PER IL 24 OTTOBRE 2017 LA TANTO ATTESA UDIENZA INNANZI LA CORTE COSTITUZIONALE che dovrà esprimersi sulla presunta incostituzionalità del d.l 65/2015, meglio conosciuto da tutti i pensionati come Bonus Poletti!


Il Bonus Poletti è un’ una tantum applicata dal legislatore alla rivalutazione delle pensioni delle miglia dei cittadini già colpiti dalla manovra del Governo Monti e del Ministro Fornero a fine 2011, un bonus che, NONOSTANTE IL CHIARO MONITO ESPRESSO DALLA CORTE COSTITUZIONALE con la sentenza 70/2015, ha rinnovato UN INIQUO MECCANISMO PEREQUATIVO delle pensioni interessate ignorando l’IRRITAZIONE DEL GIUDICE COSTITUZIONALE PER LA SISTEMATICA REITERAZIONE DI MECCANISMI COSTRITTIVI DEI DIRITTI DEI PENSIONATI DI CUI ALLA NORMA DICHIARATA INCOSTITUZIONALE (ART. 24 COMMA 25 DL. 201/2011 CONVERTITO CON LEGGE 214/2011 CD LEGGE FORNERO).


Con il Bonus Poletti IN PALESE VIOLAZIONE DELL’ ART. 136 COST. – CHE SANCISCE IL GENERALE PRINCIPIO DEL GIUDICATO COSTITUZIONALE – LO STATO LEGISLATORE ha violato ogni principio di proporzionalità e ragionevolezza!


Sempre tenendo a mente questi principi ciò che rende ancora più importante la notizia della data della fissazione dell’udienza è che RELATORE ED ESTENSORE DELLA SENTENZA DEL PROSSIMO OTTOBRE SARA’ – BONTA’ DELLA SORTE – LO STESSO MAGISTRATO CHE GIA NEL MARZO 2015 AVEVA DICHIARATO L’ILLEGITTIMITA’ COSTITUZIONALE DEL DL 201/2011 CONVERTITO DALLA LEGGE 214/2011 e che tramite la sentenza 70/2015 aveva EVIDENZIATO COME IL BLOCCO E/O LE RESTRIZIONI ALLA PEREQUAZIONE DELLA PENSIONE IVI ADOTTATE SI PONESSERO IN CONTRASTO CON GLI INVALICABILI PRINCIPI DI RAGIONEVOLEZZA E PROPORZIONALITÀ.


Più di 16mila pensionati si sono affidati fino ad ora a RimborsoPensioni.it per far sentire la loro voce e provare a vedere riconosciuto il proprio diritto alla rivalutazione della pensione, unico strumento che permette loro di mantenere inalterato il proprio potere di acquisto anche se l’inflazione aumenta. Se ancora non ti sei attivato per il tuo diritto cosa aspetti?


Sta per partire l’ultimo treno di ricorsi!!! Accetteremo le adesioni che ci perverranno in studio fino e non oltre il 31 luglio 2017.


Non perdere altro tempo, non avrai altre date di proroga per aderire al ricorso, restare esclusi non è conveniente per il tuo potere d’acquisto e per la tua qualità di vita, interrompi il meccanismo per cui “pensionato=bancomat dello stato”!!!


Sali sull’ultimo treno dei ricorsi, destinazione Rivalutazione!


Scopri quanto è stato sottratto alla tua pensione:
http://www.rimborsopensioni.it/calcolo-rimborso-pensione/


Scopri se hai i requisiti per ricorrere:
http://www.rimborsopensioni.it/domande-e-risposte/


Scopri come ricorrere:
http://www.rimborsopensioni.it/ricorso-pensioni/


E segui la diretta Facebook sulla nostra pagina Giovedì 8 giugno alle ore 18, risponderemo alle domande e parleremo anche di questa novità


Lo staff di RimborsoPensioni.it