CREDITI VERSO COMUNI IN DISSESTO

25/09/2013

COMUNI DISSESTATI: LO STATO DEVE PAGARE I DEBITI


La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo con sentenza del 24 settembre 2013 ha condannato lo Stato italiano al pagamento dei debiti contratti dal Comune di Benevento nei confronti di due suoi cittadini. Questi ultimi, infatti, si erano visti riconoscere dal Giudice nazionale il diritto al pagamento di un credito vantato nei confronti dello stesso Comune. Il pagamento della somma da parte dell'Ente locale non è però mai avvenuta poiché nel 2003 Benevento ha dichiarato il proprio dissesto finanziario. Gli interessati a tutela dei propri diritti si sono allora rivolti alla CEDU, la quale, in considerazione del fatto che gli Enti Locali sono comunque componenti dello Stato, ha condannato quest'ultimo al pagamento del quantum vantato dai due ricorrenti nei confronti del Comune inadempiente.Tale pronuncia della Corte di Strasburgo travolge pertanto la legislazione interna che prevede che lo Stato non possa coprire finanziariamente i dissesti locali e soprattutto darà la concreta possibilità ai tanti cittadini interessati di vedersi finalmente riconoscere il pagamento dei crediti vantati nei confronti delle Amministrazioni Locali in default.