Amianto: Palermo, salvi gli ex vertici Fincantieri. La prescrizione gioca contro i lavoratori ammalati: ECCO PERCHE’ INSISTIAMO DA SEMPRE NEL PROCEDERE CON L’ AZIONE CIVILE

Amianto: Palermo, salvi gli ex vertici Fincantieri. La prescrizione gioca contro i lavoratori ammalati: ECCO PERCHE’ INSISTIAMO DA SEMPRE NEL PROCEDERE CON L’ AZIONE CIVILE

Nessuna giustizia per  i nove lavoratori Fincantieri ammalati di asbestosi. Come tristemente troppe volte accade contro la giustizia spettante ai lavoratori gioca la prescrizione ( ed una giustizia lenta): ci sono voluti  – infatti – dieci anni per chiudere il primo grado di questo processo che salva gli ex dirigenti di Fincantieri Palermo dal rispondere del reato di lesioni gravissime nei confronti dei nove operai, perché il reato si prescrive in sette anni e mezzo. Il giudice monocratico in aula ha dichiarato, quindi, la prescrizione per tre ex dirigenti.
Il giudice ha potuto però condannare gli stessi ex vertici per omicidio colposo plurimo, con condanne dai 4 a i 2 anni, in quanto non avrebbero adottato le cautele previste dalla legge per le lavorazioni dell’amianto, provocando in questo modo la morte di dieci operai.

Per quanto riguarda il risarcimento civile ai familiari delle vittime sono stati complessivamente riconosciuti 80 mila euro di provvisionale ma il risarcimento del danno dovrà essere adesso oggetto di quantificazione e valutazione da parte del giudice civile.

In questo video vi  spieghiamo perchè è preferibile scegliere un procedimento civile per ottenere il risarcimento del danno rispetto al più famoso, ma più difficoltoso, procedimento penale. I vantaggi non si fermano ai termini di prescrizione, ma possono essere ravvisati anche nella prova della responsabilità del legittimato passivo (in questo caso un ente e non un singolo), nella sua solvibilità, ed in una conseguente quantificazione del danno che avrà importi maggiori.

Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=IVeK14ooVlg

Contattaci o scrivici ( info@gestionecreditipubblici.it ) per avere una consulenza gratuita e personalizzata in relazione al tuo caso specifico.

Lo staff di Gestione Crediti Pubblici

2018-10-31T18:06:14+00:00 31 ottobre 2018|Danni per esposizione all'amianto, News|