Condannato il Policlinico Umberto I ad oltre 170 mila euro di risarcimento

Condannato il Policlinico Umberto I ad oltre 170 mila euro di risarcimento

TRIBUNALE DI ROMA: CONDANNATO IL POLICLINICO UMBERTO I AD OLTRE 170 MILA EURO DI RISARCIMENTO DEL DANNO PER OMISSIONE DI DIAGNOSI

Altra importante vittoria dello Studio Legale Frisani per le persone danneggiate da malasanità!

Il Tribunale di Roma, con la recente sentenza n. 22698 del 06.12.2016, ha riconosciuto la responsabilità del Policlinico Umberto I per omissione di diagnosi per una paziente alla quale era stato somministrato un farmaco altamente pericoloso per la sua salute nonostante gli esiti di analisi eseguite in precedenza ed ordinate dallo stesso medico del nosocomio che la aveva in cura sconsigliassero detta somministrazione.
Lo studio Frisani ha assistito la signora che, a causa dell’omissione di diagnosi, ha visto svilupparsi una patologia autoimmune con ingravescenza di eccezionali proporzioni, che nel giro di pochi anni le ha provocato conseguenze gravissime sul piano fisico oltre che psichico.

La sentenza, accogliendo le richieste, ha accertato la sussistenza dell’inadempimento del Policlinico per fatto del dipendente, in quanto, come emerso dalla consulenza tecnica espletata in corso di causa, il farmaco in questione non doveva assolutamente essere somministrato in pazienti con una situazione clinica quale quella dell’attrice.
Il Tribunale ha dunque ritenuto la sussistenza di nesso causale fra la condotta del Policlinico e i danni subiti dalla signora condannando l’ospedale al risarcimento del danno biologico, del danno morale e patrimoniale, con particolare attenzione alle conseguenze pregiudizievoli attinenti ai profili esistenziali.

L’Amministrazione dovrà dunque corrispondere a titolo di risarcimento del danno la somma di € 176.520,00, importi liquidati secondo le tabelle del Tribunale di Roma, cui dovranno aggiungersi gli interessi legali dalla data della sentenza fino all’effettivo pagamento e le spese legali e di CTU e CTP.

Lo studio Frisani esprime piena soddisfazione per detta sentenza.

2017-10-16T16:22:26+00:006 Dic 2016|Cat I nostri successi|