Faq 2017-10-11T11:14:17+00:00

FAQ

FAQ SERVIZI GCP

Quali documenti occorrono per istruire la pratica? 2017-09-20T11:14:33+00:00

Una volta contattato il nostro staff, è necessario effettuare una prima valutazione del caso in modo da accertare la reale fattibilità dell’azione. I nostri esperti dovranno, in pratica, documentazione alla mano, verificare se esistano o meno gli estremi per procedere alla richiesta di un risarcimento del danno.

Cosa devo fare una volta decida di agire per la tutela dei miei diritti? 2017-09-20T11:15:16+00:00

Basta contattare lo staff di GCP che richiederà un’analisi precisa dei fatti e degli elementi di rischio in base ai quali si desidera procedere legalmente. In seguito, dopo una preliminare valutazione della situazione effettiva, viene definito, caso per caso, il protocollo di analisi e di documentazioni da compiere.

Se ricevo l’indennizzo devo pagare qualcosa a GCP? 2017-09-20T11:16:09+00:00

No, i clienti non devono pagare niente personalmente. Nel caso in cui si riceva l’indennizzo, e soltanto in questo caso, a GCP è riconosciuta una percentuale direttamente sull’importo della somma liquidata dal Giudice.

Se non ricevo l’indennizzo devo pagare qualcosa? 2017-09-20T11:26:36+00:00

In caso di mancato indennizzo non si deve pagare niente alla società poiché tutte le spese da questa sostenute rimarranno a suo esclusivo carico.

Chi paga l’avvocato incaricato di chiedere il risarcimento del danno? 2017-09-20T11:32:20+00:00

Il compenso professionale dell’avvocato è a carico di GCP. I clienti non devono pagare alcunché.

Quali sono i vantaggi di scegliere Gestione Crediti Pubblici? 2017-09-20T11:33:38+00:00

GCP consente al cliente non solo di risparmiare tempo e energie, ma soprattutto di essere tutelato senza oneri economici iniziali. Il nostro servizio rappresenta un guadagno per il cliente e non una spesa.

Quanto costa il servizio? 2017-09-20T11:34:24+00:00

GCP anticipa tutte le spese necessarie e calcola il proprio compenso, a incasso avvenuto, esclusivamente in percentuale sulla somma di denaro recuperata. Inoltre, nella possibilità remota di mancato recupero del credito, non richiede alcun corrispettivo: GCP in nessun modo grava economicamente sulle risorse del cliente. Nella maggior parte dei casi, poiché la somma recuperata è superiore alla cifra che lo Stato avrebbe corrisposto spontaneamente – in quanto comprende gli interessi legali, gli interessi anatocistici (gli interessi maturati sugli interessi) e, talvolta, anche la rivalutazione monetaria – consente di coprire quasi interamente il compenso che spetta a GCP. Ecco perché, spesso, il costo del servizio è pari a zero.

Devo pagare qualcosa per chiedere il risarcimento? 2017-09-20T11:32:59+00:00

Assolutamente no, tutte le spese comprese in tale procedura sono anticipate da GCP.

FAQ SETTORI DI INTERVENTO