Fincantieri Palermo: inchiesta amianto, il conto è a quota 192 vittime

Fincantieri Palermo: inchiesta amianto, il conto è a quota 192 vittime

Per anni hanno lavorato a contatto con l’ amianto ed il numero delle vittime  tra gli operai Fincantieri Palermo raggiunge quota 192. Questo è quanto emerge dalla maxi inchiesta sulle condizioni di lavoro in Fincantieri Palermo ed oggi si è aperta l’ ultima udienza preliminare che dovrà decidere per il rinvio a giudizio degli ex vertici della società che sono chiamati a rispondere per omicidio colposo plurimo e lesioni gravissime. Fino ad ora si sono celebrati sei procedimenti, di cui uno con condanne già definitive che ha sancito risarcimenti record per i familiari dei morti e per gli operai ammalati di asbestosi e mesotelioma pleurico: patologie “classiche” che possono insorgere solamente in chi è stato a contatto con le fibre di amianto. Un argomento di difesa che è stato più volte ribadito dagli imputati è quello per il quale rischi dell’esposizione all’ amianto sulla salute umana sono noti solo da pochi anni ma in realtà esistono diverse tesi ormai comprovate hanno stabilito che la pericolosità del contatto e dell’inalazione con la sostanza in letteratura sono conosciute fin dagli anni ’50.

Gestione Crediti Pubblici è da sempre voce in difesa dei diritti delle vittime di amianto o come più spesso accade, degli eredi delle vittime di amianto

Scrivi a info@gestionecreditipubblici.it

2018-05-18T19:11:21+00:00 18 maggio 2018|Danni per esposizione all'amianto|