IMMOBILI OCCUPATI ABUSIVAMENTE: SCATTA IL DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO

IMMOBILI OCCUPATI ABUSIVAMENTE: SCATTA IL DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO

Torniamo sul tema del risarcimento del danno in caso di immobili occupati abusivamente.

E’ bene ribadire ancora che se avete un immobile ancora occupato abusivamente dopo aver ottenuto un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che ne intima lo sgombero alle forze dell’ordine e queste non si sono attivate, dovete sapere che avete diritto ad essere risarciti dal Ministero dell’Interno per l’ingiusta occupazione subita.

In sostanza, il periodo di tempo compreso tra l’ordine di sgombero e l’effettivo rilascio dell’immobile, se prolungatosi oltre i necessari tempi tecnici per inerzia delle forze dell’ordine preposte all’esecuzione dello stesso, deve essere risarcito al proprietario dal Ministero che fa capo alle forze dell’ordine inadempienti.

Perché? Perché il privato cittadino non può perdere il godimento del proprio bene per ritardi e lungaggini delle amministrazioni preposte ad eseguire l’ordine della Magistratura.

Di conseguenza scatta il diritto del proprietario violato ad essere remunerato per tutto il tempo in cui si è protratta l’occupazione abusiva. E questo risarcimento deve essere chiesto al Ministero dell’Interno, responsabile dell’inerzia degli uffici amministrativi incaricati dello sgombero.

Lo ha stabilito la Suprema Corte con la sentenza  n. 24198/2018 della Terza Sezione Civile.

Leggi e guarda anche https://www.gestionecreditipubblici.it/occupazione-abusiva-di-immobili/

 

2019-03-24T17:46:59+02:0024 Marzo 2019|News|