PENSIONI DI IMPORTO PIU’ ELEVATO: LEGITTIMO IL BLOCCO DELLA RIVALUTAZIONE, ILLEGITTIMO IL TAGLIO PERCENTUALE OLTRE IL TRIENNIO

PENSIONI DI IMPORTO PIU’ ELEVATO: LEGITTIMO IL BLOCCO DELLA RIVALUTAZIONE, ILLEGITTIMO IL TAGLIO PERCENTUALE OLTRE IL TRIENNIO

La Consulta ha esaminato oggi le questioni di legittimità costituzionale sollevate dal Tribunale di Milano e dalle sezioni giurisdizionali della Corte
dei conti per il Friuli-Venezia Giulia, il Lazio, la Sardegna e la Toscana e  relative alle misure di contenimento della spesa previdenziale disposte
dalla legge di bilancio 2019 a carico dei pensionati.

Come noto, le questioni avevano ad oggetto il blocco della rivalutazione automatica per il triennio 2019-2021 delle pensioni superiori a determinati
importi ed il taglio percentuale per cinque anni delle pensioni superiori a 100.000 euro lordi annui.

Dal Comunicato stampa della Corte Costituzionale si evince che è stato ritenuto legittimo il blocco della perequazione, in quanto ragionevole e proporzionato. E’ stato, invece, ritenuto illegittimo il “contributo di solidarietà” oltre il triennio 2019-2021.

La sentenza sarà depositata nelle prossime settimane.

Restiamo in attesa del deposito per ulteriori commenti.

2020-10-22T17:09:56+02:0022 Ottobre 2020|News|